LOGO HOBBY PESCA :: Portale dedicato alla Pesca Sportiva in Mare e in Acque Interne, Settore Agonistico e tutte le Risorse legate al Mare
Contenuto non disponibile, Attiva i Cookie di Advertising per visualizzarlo
Contenuto non disponibile
Attiva i Cookie di Advertising
Italian version
English version
Deutsche version
Francaise version
 Utenti On Line Utenti On line 311   Utenti nel Forum Forum    Fotografie nell'Album Fotografico Album Photos 0   Schede di Pesca in Archivio Schede Pesca 0   Utenti Iscritti al Forum Iscritti Forum 6.347  
  sabato 7 dicembre 2019      Buon Pomeriggio ! Imposta HobbyPesca come HomePage Imposta come HomePage  Aggiungi questo portale alla lista dei tuoi Preferiti Aggiungi ai Preferiti  Segnala questo portale ad un tuo amico che condivide i tuoi stessi interessi e la passione per la pesca sportiva Segnala Sito ad un Amico 
  Torna alla Home Page  Torna Indietro  rubriche :: test prove :: art8 :: Aggiungi HobbyPesca ai Tuoi Siti Preferiti  Segnala questa Pagina ad un Tuo Amico  Segnala Errore in questa Pagina 
 
  Novità :: Servizi e Rubriche
  Link Consigliati
Negozio di Pesca Sportiva, vasto assortimento ai prezzi più bassi del web!
Annunci Gratuiti Vendita Barche, Motori Nautici, Imbarcazioni e Accessori per la Nautica
libero
Vari
Altri Link Selezionati!
Luciapuma 2 e 3 centimetri
Commenta questo Articolo  Vota questo Articolo  Stampa questa Pagina 
Testo di  Domenico Demuru
Fotografie di  Domenico Demuru
Data Pubblicazione  24/08/2008

Posada 23 Maggio 2008


Anche al sottoscritto è stata data la possibilità di esprimere un giudizio sugli artificiali Luciapuma. Di questo non posso che essere contento, ma allo stesso tempo sento una enorme responsabilità sia verso il produttore che verso i lettori di questo portale.

In particolare ho provato, sia in torrente che in lago, le nuove misurazioni di 2 e 3 centimetri, le più piccole reperibili sul mercato. Sono stato aiutato, come sempre, dai miei amici carissimi Antonio Laddomata ed Ivan Maurelli che insieme al sottoscritto hanno testato questi artificiali di notevole valore catturante.

Voglio sottolineare che tutti i test e le catture effettuate sono state rivolte verso trote autoctone (macrostigma e fario) di torrenti e laghi del Nord-Est Sardegna.

Poiché in territorio sardo non viene immesso nessun tipo di pesce, la risposta verso questi artificiali è da considerarsi come la più difficile registrabile da parte di trote assai sospettose e difficili da ingannare.

Le prime prove sono state effettuate in torrente nei primi giorni del mese di maggio, il migliore in Sardegna per portata d'acqua. Tenendo sempre presente che le alette degli artificiali devono essere piegate verso il basso per poter avere un movimento sinuoso e più possibile simile ad un pesce reale, abbiamo trovato la misurazione da 3 cm assai efficace e catturante soprattutto in corrente accelerata.

Quando il flusso invece si presenta meno sostenuto, bisogna aumentare la velocità di recupero, per evitare che il movimento divenga lineare e purtroppo meno catturante. L'artificiale da 2 centimetri necessita di una grande abilità del pescatore a spinning, poiché essendo assai poco pesante, non raggiunge distanze elevate nel lancio e perché tende ad avere un movimento meno accentuato, anche con le alette completamente piegate. Bisogna perciò farlo nuotare come se fosse un pesciolino morente, con frequenti e non ritmati movimenti di polso.

Anche se non mi ritengo un pescatore a "mosca" presumo che questa misurazione sia eccellente come streamer da attaccare ad una coda di topo, infatti viene commercializzato anche nella versione Streamer per tale impiego.
In lago abbiamo effettuato numerose catture con l'artificiale da 3 cm, nelle tre diverse colorazioni, silver, gold e copper.

Abbiamo potuto osservare che il peso specifico dello stesso ci permetteva di pescare solo negli strati più prossimi alla superficie, sebbene lo facessimo affondare completamente dopo il lancio. Esso tende a venire a galla assai velocemente; questo non lo ritengo un difetto, anzi è da apprezzarsi negli spot con acqua più bassa e ricca di vegetazione.

L'unico accorgimento per far lavorare al meglio questi artificiali in acque lacustri è quello di mantenere un recupero assai veloce, proprio per garantire un movimento più possibile simile ad un pesciolino in movimento.

In conclusione possiamo affermare che gli artificiali sono eccellenti in acqua veloce, ottimi in acqua lenta (se accelerati opportunamente); magari un giorno potremo trovare artificiali delle stesse dimensioni ma con un peso specifico maggiore.

Voto complessivo 7 1/2.

Domenico Demuru


 

Per acquistare i prodotti di questo articoli e visionarne le opzioni disponibili  
 



Vuoi discutere con altri appassionati di Pesca? Vai sul Forum di HobbyPesca.
Entra a far parte della Community più grande d'Italia, centinaia di persone risponderanno alle tue domande.
Potrai conoscere tanti nuovi amici ed organizzare battute di pesca nella tua regione. Che aspetti! Iscriviti subito!


Copyright © HobbyPesca.com
E' assolutamente vietata la riproduzione, anche parziale, del testo e delle foto presenti in questo articolo, senza il consenso scritto della Redazione e dell'Autore
.

Contenuto non disponibile, Attiva i Cookie di Advertising per visualizzarlo
Contenuto non disponibile
Attiva i Cookie di Advertising
Contenuto non disponibile, Attiva i Cookie di Advertising per visualizzarlo
Contenuto non disponibile
Attiva i Cookie di Advertising
Design, Graphics and Web Site composed 
INGEMATIC Web Management
P.Iva IT 06544030726
I Siti del nostro Network

HobbyPesca.com | HobbyPesca.net | HobbyPescaShop.com
HobbyNautica.it | PescaeRelax.it | TavoleSolunari.com
Copyright © 2002-2019  :: v. release 8.0
Tutti i diritti sono riservati  ::  Riproduzione vietata
Contact Module