LOGO HOBBY PESCA :: Portale dedicato alla Pesca Sportiva in Mare e in Acque Interne, Settore Agonistico e tutte le Risorse legate al Mare
Contenuto non disponibile, Attiva i Cookie di Advertising per visualizzarlo
Contenuto non disponibile
Attiva i Cookie di Advertising
Italian version
English version
Deutsche version
Francaise version
 Utenti On Line Utenti On line 126   Utenti nel Forum Forum    Fotografie nell'Album Fotografico Album Photos 0   Schede di Pesca in Archivio Schede Pesca 0   Utenti Iscritti al Forum Iscritti Forum 6.347  
  sabato 25 gennaio 2020      Buongiorno ! Imposta HobbyPesca come HomePage Imposta come HomePage  Aggiungi questo portale alla lista dei tuoi Preferiti Aggiungi ai Preferiti  Segnala questo portale ad un tuo amico che condivide i tuoi stessi interessi e la passione per la pesca sportiva Segnala Sito ad un Amico 
  Torna alla Home Page  Torna Indietro  tecnica :: tecniche pesca :: articoli :: art0 galleggiante derivato Aggiungi HobbyPesca ai Tuoi Siti Preferiti  Segnala questa Pagina ad un Tuo Amico  Segnala Errore in questa Pagina 
 
  Novità :: Servizi e Rubriche
  Link Consigliati
Negozio di Pesca Sportiva, vasto assortimento ai prezzi più bassi del web!
Annunci Gratuiti Vendita Barche, Motori Nautici, Imbarcazioni e Accessori per la Nautica
libero
Vari
Altri Link Selezionati!
Introduzione alla Tecnica di Pesca col Galleggiante Derivato
Commenta questo Articolo  Vota questo Articolo  Stampa questa Pagina 
Testo di  Antonio Gala
Fotografie di  Antonio Gala
Data Pubblicazione 
 • Caratteristiche
 • Dove e Quando Praticarla
 • Costruire i Galleggianti Piombati
 • Prede
 • Esche Indicate
 • Pastura e Pasturazione
 • Terminali
 • Azione di Pesca
 • Note e Suggerimenti
CARATTERISTICHE GENERALI

Come primo articolo, vorrei parlare di un tipo di pesca non troppo diffuso, la pesca col galleggiante derivato.
Questo tipo di pesca è una modifica del vecchio sistema di pesca con due galleggianti, di cui uno piombato.
Il vecchio sistema consisteva nel mettere un primo galleggiante scorrevole piombato sulla lenza madre, fermato da uno stopper di filo, e a circa 50 cm un secondo galleggiante sferico di sughero con circonferenza di circa un centimetro; il calamento si terminava con due piombini e una girella a cui veniva collegata la coppiola di ami, o l'amo singolo.


Disegno provvisorio 1

Nel nuovo sistema vengono eliminati alcuni dei problemi che subentravano nell'azione di pesca, ed in particolare i seguenti:

  • nella fase di lancio si rischiava spesso di imbrogliare

  • la ferrata del pesce non era rapida poiché era il galleggiante piombato a subire la ferrata

  • l'abboccata del pesce poteva essere disturbata dal peso del galleggiante piombato.


DOVE E QUANDO PRATICARLA

Valgono le stesse indicazioni viste per la Pesca a Galleggiante.


COSTRUIAMO I GALLEGGIANTI PIOMBATI

Per prima cosa, dovremmo costruirci dei galleggianti piombati:

Materiale occorrente: un galleggiante da bolognese a forma di pera corta (la grammatura è a vostra scelta), dei piombini da 5,00 mm, della colla a caldo, del cianocrilato, un cordino tipo quello che si usa nei mulinelli (dinema), un microaggancio.

Per prima cosa dovremmo togliere, la deriva e l'antenna segnala abboccate dal galleggiante. Proprio da quest'ultima con l'aiuto di una lima tonda allargheremo il buco fino ad avere un foro a forma conica; il foro deve essere ovviamente passante, avendo cura di non allargarlo troppo nella parte posteriore (come regola dovrebbe passarci come larghezza un bastoncino di cotton fioc).

Come seconda cosa dovremmo far passare il cordino che precedentemente avremo piegato così da formare un cappio fisso.
Fatto ciò prenderemo il cordino dalla parte senza nodo e lo infileremo nella parte più larga del foro facendolo poi uscire, da quello più stretto per circa 7 - 8 cm.
In corrispondenza della parte più stretta del foro, fisseremo il cordino con del cianocrilato, e cominceremo a riempire la parte posteriore del galleggiante con i piombini. A riempimento avvenuto chiuderemo con della colla a caldo.

A questo punto il tutto è quasi pronto, non ci resta che provare il galleggiante in un bicchiere d'acqua facendo attenzione alla galleggiabilità, infatti lo stesso dovrà risultare quasi invisibile a galla, in modo tale da non confonderci durante l'azione di pesca.

Come ultima cosa dovremmo legare il microaggancio al cordino.
Tutte le spiegazioni della costruzione vengono raffigurate nella figura seguente:


Disegno provvisorio 2


PREDE

 


ESCHE INDICATE

Come esca si potrà usare del pane, la pastella, dei pezzetti di sardina oppure di scampo, etc.

Valgono le stesse indicazioni viste per la Pesca a Galleggiante


PASTURA E PASTURAZIONE

La pastura che dovremmo usare dovrà essere molto friabile cosicché l'azione sia svolta prevalentemente a galla.

Valgono le stesse indicazioni viste per la Pesca a Galleggiante


TERMINALI

A questo punto abbiamo realizzato il galleggiante piombato, quindi procediamo con la descrizione della montatura da utilizzare.

Prendendo la lenza madre, la faremo passare nel microaggancio del galleggiante piombato realizzato, lasciandolo libero di scorrere liberamente sulla lenza; quindi faremo un nodo con del filo da legature sulla lenza, del tipo utilizzato per fermare i galleggianti scorrevoli, metteremo poi un galleggiante di circa 10 mm seguito da due piombini, ed infine inseriremo n microaggancio al quale collegheremo la coppiola di ami oppure l'amo singolo.


Disegno provvisorio 3

A questo punto la montatura per la pesca col galleggiante derivato è pronta.


AZIONE DI PESCA

Con questo tipo di pesca le catture più frequenti saranno cefali, occhiate, aguglie e un pò tutti i pesci di superficie.

Ricordatevi sempre che quando si lancia, prima che i galleggianti tocchino l'acqua sarebbe opportuno frenare la lenza dolcemente cosicché la montatura si stenda bene in acqua evitando fastidiosi imbrogli.


NOTE E SUGGERIMENTI

Termino con un in bocca alla balena e .... al prossimo articolo. Ciao a tutti.
 



Vuoi discutere con altri appassionati di Pesca? Vai sul Forum di HobbyPesca.
Entra a far parte della Community più grande d'Italia, centinaia di persone risponderanno alle tue domande.
Potrai conoscere tanti nuovi amici ed organizzare battute di pesca nella tua regione. Che aspetti! Iscriviti subito!


Copyright © HobbyPesca.com
E' assolutamente vietata la riproduzione, anche parziale, del testo e delle foto presenti in questo articolo, senza il consenso scritto della Redazione e dell'Autore
.

Contenuto non disponibile, Attiva i Cookie di Advertising per visualizzarlo
Contenuto non disponibile
Attiva i Cookie di Advertising
Contenuto non disponibile, Attiva i Cookie di Advertising per visualizzarlo
Contenuto non disponibile
Attiva i Cookie di Advertising
Design, Graphics and Web Site composed 
INGEMATIC Web Management
P.Iva IT 06544030726
I Siti del nostro Network

HobbyPesca.com | HobbyPesca.net | HobbyPescaShop.com
HobbyNautica.it | PescaeRelax.it | TavoleSolunari.com
Copyright © 2002-2020  :: v. release 8.0
Tutti i diritti sono riservati  ::  Riproduzione vietata
Contact Module