LOGO HOBBY PESCA :: Portale dedicato alla Pesca Sportiva in Mare e in Acque Interne, Settore Agonistico e tutte le Risorse legate al Mare
Contenuto non disponibile, Attiva i Cookie di Advertising per visualizzarlo
Contenuto non disponibile
Attiva i Cookie di Advertising
Italian version
English version
Deutsche version
Francaise version
 Utenti On Line Utenti On line 139   Utenti nel Forum Forum    Fotografie nell'Album Fotografico Album Photos 0   Schede di Pesca in Archivio Schede Pesca 0   Utenti Iscritti al Forum Iscritti Forum 6.347  
  giovedì 29 ottobre 2020      Buonasera ! Imposta HobbyPesca come HomePage Imposta come HomePage  Aggiungi questo portale alla lista dei tuoi Preferiti Aggiungi ai Preferiti  Segnala questo portale ad un tuo amico che condivide i tuoi stessi interessi e la passione per la pesca sportiva Segnala Sito ad un Amico 
  Torna alla Home Page  Torna Indietro  tecnica :: tecniche pesca :: articoli :: art1 legering Aggiungi HobbyPesca ai Tuoi Siti Preferiti  Segnala questa Pagina ad un Tuo Amico  Segnala Errore in questa Pagina 
 
  Novità :: Servizi e Rubriche
  Link Consigliati
Negozio di Pesca Sportiva, vasto assortimento ai prezzi più bassi del web!
Annunci Gratuiti Vendita Barche, Motori Nautici, Imbarcazioni e Accessori per la Nautica
libero
Vari
Altri Link Selezionati!
Mormore a Beach Ledgering
Commenta questo Articolo  Vota questo Articolo  Stampa questa Pagina 
Testo di  Giuseppe Bologna
Fotografie di  Giuseppe Bologna
Data Pubblicazione  25/08/2008

L'innalzamento delle temperature, le condizioni meteo sempre più stabili ed il mare calmo, fanno dell'estate il periodo ideale per cimentarsi in una tecnica che sta riscuotendo sempre più successo, non tanto per le dimensioni delle prede che si vanno ad insidiare, ma soprattutto per il divertimento che riesce a trasmettere:
il
Beach Ledgering

Per questo motivo, prima che arrivasse la stagione calda, ho deciso di munirmi di una canna da ledgering, la tipica canna con cimini intercambiabili sensibili anche alla minima tocca, ed iniziare a cimentarmi in questa nuova tecnica.

Investire tempo e pazienza nel beach ledgering è stata una scelta piuttosto azzeccata, la pesca è un continuo apprendimento ed è bene non fossilizzarsi su di un solo modo di pescare, purtroppo non tutti i pescatori sportivi possono inseguire le condizioni meteo marine ideali, sia per ragioni di tempo sia per ragioni di lavoro, quindi molte volte c'è bisogno di dover scegliere strade alternative a quella che maggiormente si predilige, che potranno risultare più utili e vincenti in una determinata situazione; è da questo presupposto che secondo il mio parere prende vita questa tecnica, come valida alternativa al surf casting qualora non vi siano le condizioni per praticarlo.

Basi fondamentali del beach ledgering come ci suggerisce la traduzione delle parole sono due, la spiaggia, luogo ideale per intercettare numerosi grufolatori in pascolo, ed il pasturatore, arma micidiale a nostra disposizione per attrarre le prede.

Parlando di prede non si può fare a meno di classificare come predilette la mormora e l'orata, due pesci che invadono i grandi arenili della nostra penisola nel periodo estivo per la gioia di tantissimi appassionati, ma allo stesso tempo potremmo incorrere nei più svariati tipi di catture alternative: cefali, triglie, ombrine, leccie stella, spigole, tracine non mancheranno.

Così passando dalla teoria alla pratica, ho abbinato alla canna acquistata un mulinello di taglia 2500 imbobinato con del buon nylon dello 0.22 ed ho iniziato a pescare.

Viste le condizioni marine e le limpide acque estive sono d'obbligo fili sottili e terminali in fluoro carbon in modo da rendere il tutto invisibile agli occhi del pesce.

Per le montature vi consiglio molta semplicità, che si abbina bene con la leggerezza; io personalmente utilizzo un pasturatore fisso con un peso compreso tra i 20 ed i 40 grammi con uno snodo a 10 cm a cui va aggiunto il bracciolo di 1.50 - 2 metri di 0.12 in fluoro carbon.

Dopo aver deciso la montatura opportuna, altro passo da fare, di importanza vitale per la buona riuscita della tecnica, consiste nel decidere con cura la pastura per il brumeggio e la rispettiva esca da mettere all'amo.

Per la pastura vi sono numerose alternative anche se la più utilizzata è costituita dal bigattino che in determinati spot può essere davvero miracoloso. Personalmente però non amo tanto pescare utilizzando il bigattino come pastura visto che bisogna per forza maggiore utilizzarlo anche come esca, quindi, utilizzo quasi sempre pasture da me preparate, nella maggior parte dei casi aromatizzate alla sarda, ma in svariate occasioni sono ottime anche pasture al gusto di formaggio.

Per ciò che riguarda le esche io penso che nelle grandi distese sabbiose possano e debbano farla da padroni gli anellidi, nelle mie uscite ho avuto buonissimi risultati con il verme americano, con l'arenicola e con il verme koreano constatando che quest' ultimo funge bene se innescato intero, tenendolo vitale e conferendogli possibilità di movimento.

Lasciando da parte gli standard penso, comunque, che ogni tipo di pastura e di esca debba essere scelta di volta in volta in base al luogo di pesca, alle condizioni marine ed al tipo di prede che vi si possono insidiare; nella pesca non esistono certezze, anzi secondo il mio parere i grandi pescatori sono coloro che non tengono conto di regole fisse e che dimostrano un grande spirito di adattamento dinanzi ad ogni situazione.

Finalmente dopo la preparazione tecnica arriva il momento migliore e cioè il momento in cui si inizia a pescare. Tutte le mie battute di beach ledgering sono state piuttosto proficue e divertenti sotto tutti i punti di vista; grande merito è da conferire ad uno dei pesci più presenti e più ricercati delle spiagge italiane: la mormora.

Sin dal primo momento è stata lei il mio avversario principale, non sempre arriva di botto l'esemplare di taglia, infatti, a volte, ho passato ore a rilasciare piccoli pinnuti, ma se si persevera i risultati non tarderanno ad arrivare; posso assicurarvi che combattere contro una bella mormora con la nostra cannetta da ledgering costituisce una bellissima emozione.

Come ho già detto prima la mormora non è l'unica preda del beach ledgering, dobbiamo ricordare che pasturando possiamo attirare a noi ogni specie di pesci, anche questo è il bello di questa tecnica, quando il nostro cimino tentenna non abbiamo alcuna certezza del tipo di preda con cui potremmo trovarci a lottare.

Pescare per credere ....

Giuseppe Bologna
 



Vuoi discutere con altri appassionati di Pesca? Vai sul Forum di HobbyPesca.
Entra a far parte della Community più grande d'Italia, centinaia di persone risponderanno alle tue domande.
Potrai conoscere tanti nuovi amici ed organizzare battute di pesca nella tua regione. Che aspetti! Iscriviti subito!


Copyright © HobbyPesca.com
E' assolutamente vietata la riproduzione, anche parziale, del testo e delle foto presenti in questo articolo, senza il consenso scritto della Redazione e dell'Autore
.

Contenuto non disponibile, Attiva i Cookie di Advertising per visualizzarlo
Contenuto non disponibile
Attiva i Cookie di Advertising
Contenuto non disponibile, Attiva i Cookie di Advertising per visualizzarlo
Contenuto non disponibile
Attiva i Cookie di Advertising
Design, Graphics and Web Site composed 
INGEMATIC Web Management
P.Iva IT 06544030726
I Siti del nostro Network

HobbyPesca.com | HobbyPesca.net | HobbyPescaShop.com
HobbyNautica.it | PescaeRelax.it | TavoleSolunari.com
Copyright © 2002-2020  :: v. release 8.0
Tutti i diritti sono riservati  ::  Riproduzione vietata
Contact Module