LOGO HOBBY PESCA :: Portale dedicato alla Pesca Sportiva in Mare e in Acque Interne, Settore Agonistico e tutte le Risorse legate al Mare
Contenuto non disponibile, Attiva i Cookie di Advertising per visualizzarlo
Contenuto non disponibile
Attiva i Cookie di Advertising
Italian version
English version
Deutsche version
Francaise version
 Utenti On Line Utenti On line 298   Utenti nel Forum Forum    Fotografie nell'Album Fotografico Album Photos 0   Schede di Pesca in Archivio Schede Pesca 0   Utenti Iscritti al Forum Iscritti Forum 6.347  
  martedì 27 ottobre 2020      Buongiorno ! Imposta HobbyPesca come HomePage Imposta come HomePage  Aggiungi questo portale alla lista dei tuoi Preferiti Aggiungi ai Preferiti  Segnala questo portale ad un tuo amico che condivide i tuoi stessi interessi e la passione per la pesca sportiva Segnala Sito ad un Amico 
  Torna alla Home Page  Torna Indietro  tecnica :: tecniche pesca :: articoli :: art7 traina Aggiungi HobbyPesca ai Tuoi Siti Preferiti  Segnala questa Pagina ad un Tuo Amico  Segnala Errore in questa Pagina 
 
  Novità :: Servizi e Rubriche
  Link Consigliati
Negozio di Pesca Sportiva, vasto assortimento ai prezzi più bassi del web!
Annunci Gratuiti Vendita Barche, Motori Nautici, Imbarcazioni e Accessori per la Nautica
libero
Vari
Altri Link Selezionati!
Traina col Vivo :: la Pesca del Serra
Commenta questo Articolo  Vota questo Articolo  Stampa questa Pagina 
Testo di  Davide Castellano
Fotografie di  Davide Castellano
Data Pubblicazione  31/03/2005

Il pesce serra è un pelagico da molti anni presente in grande quantità sulle coste del Lazio è della Campania, con grandi concentrazioni nelle aree portuali.

Il suo corpo allungato è quasi simile a quello ricciola, ma la coda ricorda quella spigola.
La bocca grande è caratterizzata da due file di denti piccoli e taglientissimi, che gli consentono di sbranare le prede.
Il pesce serra è un predatore molto aggressivo, attacca le prede non solo per fame, ma anche per il gusto di ucciderle.
Le sue abitudini sono gregarie e lo portano a lunghi spostamenti lungo batimetrie profonde, fino ad avvicinarsi per la riproduzione in primavera inoltrata.

Con l'arrivo del caldo estivo, terminata la fase riproduttiva, si ferma in quasi tutte le coste tirreniche centro-meridionali. Le dimensioni medie del serra si aggirano tra i 2 ed i 4 chili. Personalmente ho catturato un serra di 7 kg immortalato nella foto seguente:


Nella Foto: Serra di 7 kg

Il pesce serra si pesca prevalentemente a traina con le esche naturali, vive o morte.
Essendo un predatore che combatte esclusivamente a galla, può essere insidiato con canne molto leggere. Per il terminale e d’obbligo quello di acciaio, la formidabile dentatura di questo pesce è in grado di tranciare e torcere, in alcuni casi anche il cavetto di acciaio.

Le esche più gradite dal serra sono, in ordine di importanza rispetto alle catture effettuate: le aguglie e i cefali, ma in mancanza di queste esche, può essere innescato un qualsiasi altro pesce basti sia vitalissimo. Ho usato anche le boghe vive e i sauri, funzionano benissimo.

L'esca viva va sempre innescata con due ami (vedi articolo sui terminali) del 3/4/0, l’aguglia, può essere innescata anche con tre ami.

L'esca va filata ad almeno 40/50 metri da poppa, a galla o con piombo nell'ordine dei 70/100 grammi, inserito ad una decina di metri dall'esca.
Non escludere di poter pescare anche a 7/10 metri dalla barca. La velocità di traina è molto bassa. Il freno del mulinello va tenuto alla minima trazione, chiuso appena solo dal cicalino, per evitare alla lenza di uscire con il solo l'attrito dell'esca.
Lo scopo è quello di far ingoiare l’esca al pesce che non deve accorgersi della trazione del filo. Il pesce serra è molto violento nell'attacco, delle volte dilania l'esca senza sfiorare gli ami.
Bisogna essere preparati e molto freddi. Quando partirà la lenza, aspettare alcuni secondi, portare la leva del mulinello sullo strike, ferrare e pompare con una violenza inaudita.

Con attrezzature idonee è possibile portare i pesci al raffio in pochi secondi anche se sono di svariati chilogrammi. In molte occasioni i Serra si slamano da soli, difatti si esibiscono in una serie di salti e capriole, solo gli esemplari più grandi saltano meno ma combattono sin dentro la barca.

Se ci sono i pesci serra il divertimento è assicurato, specialmente se i pesci vanno in frenesia alimentare, mordono di tutto. Ne ho presi diversi con i cefalotti, mi hanno distrutto una spigola mentre la recuperavo.


Nella Foto: Serra catturato da Paoletto

La pesca al pesce Serra è una delle più divertenti, bisogna però non approfittare della sua voracità per non compiere inutili stragi. Con un solo pesce come quello che mostra in foto Paoletto si mangia abbondantemente in 5/6 persone, un altro per la signora del piano di sotto di turno e basta cosi.

Nel prossimo articolo tratterò la ricciola e le astuzie per catturare uno dei predatori più difficili.
 



Vuoi discutere con altri appassionati di Pesca? Vai sul Forum di HobbyPesca.
Entra a far parte della Community più grande d'Italia, centinaia di persone risponderanno alle tue domande.
Potrai conoscere tanti nuovi amici ed organizzare battute di pesca nella tua regione. Che aspetti! Iscriviti subito!


Copyright © HobbyPesca.com
E' assolutamente vietata la riproduzione, anche parziale, del testo e delle foto presenti in questo articolo, senza il consenso scritto della Redazione e dell'Autore
.

Contenuto non disponibile, Attiva i Cookie di Advertising per visualizzarlo
Contenuto non disponibile
Attiva i Cookie di Advertising
Contenuto non disponibile, Attiva i Cookie di Advertising per visualizzarlo
Contenuto non disponibile
Attiva i Cookie di Advertising
Design, Graphics and Web Site composed 
INGEMATIC Web Management
P.Iva IT 06544030726
I Siti del nostro Network

HobbyPesca.com | HobbyPesca.net | HobbyPescaShop.com
HobbyNautica.it | PescaeRelax.it | TavoleSolunari.com
Copyright © 2002-2020  :: v. release 8.0
Tutti i diritti sono riservati  ::  Riproduzione vietata
Contact Module