LOGO HOBBY PESCA :: Portale dedicato alla Pesca Sportiva in Mare e in Acque Interne, Settore Agonistico e tutte le Risorse legate al Mare
Contenuto non disponibile, Attiva i Cookie di Advertising per visualizzarlo
Contenuto non disponibile
Attiva i Cookie di Advertising
Italian version
English version
Deutsche version
Francaise version
 Utenti On Line Utenti On line 1146   Utenti nel Forum Forum    Fotografie nell'Album Fotografico Album Photos 0   Schede di Pesca in Archivio Schede Pesca 0   Utenti Iscritti al Forum Iscritti Forum 6.347  
  martedì 20 ottobre 2020      Buonasera ! Imposta HobbyPesca come HomePage Imposta come HomePage  Aggiungi questo portale alla lista dei tuoi Preferiti Aggiungi ai Preferiti  Segnala questo portale ad un tuo amico che condivide i tuoi stessi interessi e la passione per la pesca sportiva Segnala Sito ad un Amico 
  Torna alla Home Page  Torna Indietro  tecnica :: tecniche pesca :: articoli :: art9 spinning acqueinterne Aggiungi HobbyPesca ai Tuoi Siti Preferiti  Segnala questa Pagina ad un Tuo Amico  Segnala Errore in questa Pagina 
 
  Novità :: Servizi e Rubriche
  Link Consigliati
Negozio di Pesca Sportiva, vasto assortimento ai prezzi più bassi del web!
Annunci Gratuiti Vendita Barche, Motori Nautici, Imbarcazioni e Accessori per la Nautica
libero
Vari
Altri Link Selezionati!
Parliamo di Esche :: Il Minnow
Commenta questo Articolo  Vota questo Articolo  Stampa questa Pagina 
Testo di  Gianbattista Scuri
Fotografie di  Gianbattista Scuri
Data Pubblicazione  14/05/2006

Minnow, ovvero il pesciolino finto per i non esterofili, è (lo dice la parola) l'imitazione più o meno fantasiosa di un qualsiasi pesce foraggio in circolazione nei vari ecosistemi acquatici.

Questi pesci foraggio appartengono in prevalenza alla famiglia dei ciprinidi.
Vaironi, sanguinerole, trotti ecc rappresentano la fonte primaria di alimento e sostentamento per tutti quei pesci predatori che seguono per natura una dieta ittiofaga.

Nello specifico sono gli esemplari adulti che adottano un'alimentazione prevalentemente ittiofaga, mentre gli esemplari più piccoli adottano un'alimentazione variegata composta in prevalenza da vermi, larve acquatiche e organismi bentonici.

Trote e Minnow, un'ottima accoppiata

Era il 1990 quando iniziai a usare il minnow, ma già da alcuni anni mi dilettavo con la tecnica dello spinning alternata alle esche naturali e come esche artificiali usavo esclusivamente i rotanti che mi permettevano di ottenere un ottimo score di catture di varia pezzatura: rotanti classici come il martin giallo e rosso, il mepps, l'ilba, ecc (tutti più o meno validi).

Perciò la prima volta che utilizzai il minnow (esattamente un Rapala affondante argento-nero da 5 cm) ero un po' titubante, poco convinto. Nonostante le mie titubanze ottenni un'ottima risposta, vuoi per aver “imbroccato” la giornata giusta (le trote quel giorno abboccavano alla grande) vuoi perché all'epoca l'utilizzo del minnow, almeno dalle mie parti, era di là da venire. Fatto sta che in poco più di un'ora portai a riva una quindicina di trote e almeno il doppio si slamarono.

Così ai miei occhi il minnow apparve un'esca miracolosa e venni indotto ad approfondirne la conoscenza.
Utilizzandolo costantemente in pesca ne scoprii pregi e difetti. Tenendo presente le varie forme e colorazioni, ma soprattutto le varie modalità d'utilizzo, posso affermare con cognizione di causa che il minnow è un'esca altamente versatile, poliedrica, adattabile alle varie situazioni di pesca ed ai vari ecosistemi acquatici.

Artificiali della Finlandese Rapala Artificiali della Luciapuma

Dopo anni di utilizzo, la posso definire un'esca altamente catturante, che fa leva oltre che sull'istinto predatorio dei vari pesci carnivori presenti nelle nostre acque, anche su altri aspetti non meno importanti per far scattare l'attacco del predatore di turno, quali la territorialità, l'aggressività istintiva (scatenata da passaggi ripetuti e costanti sempre nella stessa zona, specialmente a pesca di lucci), la curiosità (noi quando vogliamo esaminare un oggetto che ci incuriosisce oltre che guardarlo lo prendiamo in mano, il pesce lo assaggia con la bocca) ed anche la competizione alimentare.

Tutto ciò rientra nel novero del bagaglio di esperienze acquisite da un buon pescatore di spinning che usa il minnow con frequenza. Vero è che anche altre esche possono scatenare tali reazioni nei pesci predatori, non lo metto in dubbio ma, da amante del minnow, tendo a privilegiarne l'uso in ogni situazione ed in ogni stagione.

Forse perché il suo utilizzo mi ha dato la possibilità di elevare la stazza delle mie catture in maniera significativa. Sia pescando trote, lucci o black bass che predatori minori quali il cavedano, il persico reale e il lucioperca, ho avuto riscontri molto positivi.

A quanto mi risulta (non per esperienza diretta) anche nella pesca al siluro, se adoperato nelle misure maggiori, il minnow consente di effettuare delle belle catture pur tenendo conto che essendo un pesce bentonico, cioè di fondo, il siluro non si può definire propriamente un pesce da spinning.

Artificiali della Real Winner Artificiali della Polacca Salmo

Naturalmente ogni ecosistema acqueo vuole il suo minnow, così per insidiare un predatore piuttosto che un altro si dovrà fare una scelta mirata e ragionata, per esempio: se si andrà a spinning alla trota in un riale di montagna, i minnows più indicati saranno quelli nelle misure dai 3 ai 7 cm, sia affondanti che galleggianti, privilegiando l'utilizzo degli affondanti da 7 cm nelle varie “buche” che si incontreranno strada facendo.

Viceversa per una battuta a lucci in un fiume del piano, oppure in un lago, i minnows piu' indicati saranno quelli di una certa stazza (dai 10 ai 18 cm) e in base alla profondità, anche di un certo peso.

Chi si avvicina per la prima volta allo spinning e ai minnows, si troverà a contatto con un esplosione di artificiali di varie marche, di varia foggia e colore e di grammature diverse non sapendo come orientarsi nella scelta.

Vi consiglio, almeno all'inizio, di attrezzarvi per la pesca di un'unica specie di pesce e di non diversificare troppo nell'acquisto dei minnows sia per quanto riguarda le fogge, sia per quanto riguarda le marche, così facendo potrete impararne velocemente l'utilizzo e le potenzialità e non ultimo, non spenderete soldi inutilmente. Ricordatevi di farvi accompagnare da qualcuno esperto (un amico che già pesca a spinning, per esempio, non sarebbe male) oppure affidatevi al vostro negoziante di fiducia (sperando che se la meriti) che in materia sarà senz'altro competente.

Comunque, al di là di tutto questo, provate la pesca a spinning con il minnow e fatelo con assiduità, solo cosi imparerete ad apprezzarlo come merita e a definirlo, come ho fatto io, un'esca miracolosa.

Scuri Gianbattista
Membro Club Azzurro e Nazionale Italiana Spinning da riva



Vuoi discutere con altri appassionati di Pesca? Vai sul Forum di HobbyPesca.
Entra a far parte della Community più grande d'Italia, centinaia di persone risponderanno alle tue domande.
Potrai conoscere tanti nuovi amici ed organizzare battute di pesca nella tua regione. Che aspetti! Iscriviti subito!


Copyright © HobbyPesca.com
E' assolutamente vietata la riproduzione, anche parziale, del testo e delle foto presenti in questo articolo, senza il consenso scritto della Redazione e dell'Autore
.

Contenuto non disponibile, Attiva i Cookie di Advertising per visualizzarlo
Contenuto non disponibile
Attiva i Cookie di Advertising
Contenuto non disponibile, Attiva i Cookie di Advertising per visualizzarlo
Contenuto non disponibile
Attiva i Cookie di Advertising
Design, Graphics and Web Site composed 
INGEMATIC Web Management
P.Iva IT 06544030726
I Siti del nostro Network

HobbyPesca.com | HobbyPesca.net | HobbyPescaShop.com
HobbyNautica.it | PescaeRelax.it | TavoleSolunari.com
Copyright © 2002-2020  :: v. release 8.0
Tutti i diritti sono riservati  ::  Riproduzione vietata
Contact Module